Liquori - articoli in archivio

  • Liquore al Tè T+

  • Il Liquore al Tè T+ è una squisita bevanda a base di foglie di tè, considerata un prodotto di nicchia per gli appassionati e per i grandi estimatori di distillati e liquori in generale. Nato dal genio di due bartender torinesi, questo liquore si differenzia dagli altri per la ricerca e la miscela di ingredienti di primissima qualità. Scopriamo come viene ricavato, gli ingredienti base e il modo giusto per servire a tavola questo pregiato liquore.

  • Il Liquore di Mandarini Villa Massa, prelibatezze sorrentine dal 1890

  • Villa Massa, la storica azienda di Sorrento in provincia di Napoli, si occupa della produzione di prodotti tipici enogastronomici campani da oltre cento anni. Uno dei suoi liquori più famosi è sicuramente il Liquore di Mandarini, prodotto con i caratteristici agrumi della costiera sorrentina, molto famosi e apprezzati in tutto il mondo. Vediamo più da vicino la storia della famiglia, la nascita dell’azienda, le antiche ricette e la metodologia innovativa impiegata per la produzione di questi pregiati liquori.

  • L’Amaro d’Arancia Rossa Amara di Rossa: orgoglio tutto siciliano

  • L’Amaro d’Arancia Rossa è un liquore “fatto in casa” prodotto con le scorze di arance rosse accuratamente selezionate, provenienti da appezzamenti di terreni situati ai piedi dell’Etna, in Sicilia, e miscelate con zucchero ed erbe aromatiche autoctone. Scopriamo più nel dettaglio da dove proviene e come viene realizzato questo buonissimo liquore.

  • Il Chartreuse Verte, un liquore dal gusto antico e dalla storia secolare

  • Il Chartreuse Verte è un liquore antichissimo prodotto dai monaci certosini nelle cantine del Grand Chartreuse di Voiron, in Francia. La nota curiosa legata a questo liquore è che solo due monaci conoscono le 130 varietà di piante e fiori da mescolare e portare a macerazione, in modo da ottenere questa pregiatissima bevanda conosciuta in tutto il mondo. Attraverso questa guida avremo modo di capire le origini, la storia e le tecniche di preparazione di questo nobilissimo liquore.

  • Distillato di uva moscato giallo Capovilla

  • Questo pregiato distillato di uva moscata viene prodotto dalla distilleria Capovilla nella tranquilla cittadina di Rosà, in provincia di Vicenza. Grazie ad un antico e lento processo di lavorazione esce fuori un distillato profumato e di qualità, contraddistinto dalle tipiche note fruttate utilizzate in fase di partenza, per poi seguire un lungo periodo di “raffinamento” mediante il quale gli aromi e i sapori raggiungono il loro massimo potenziale. Vediamo più da vicino come è fatto e dove nasce questo prezioso distillato originario delle colline vicentine, zona in cui si concentrano i migliori vigneti.

  • Porto: tipologie e varietà

  • Il Porto, di qualunque varietà, è un vino ricco in alcol ed in sapore, caratterizzato da un profumo intenso e dolce. Tipicamente, il contenuto di alcool si aggira intorno al 20% in volume. Esistono diverse tipologie di Porto, che si distinguono in base al colore (e, quindi, alle uve utilizzate) ed al grado di invecchiamento.

  • Porto: invecchiamento e categorie

  • Fino ad un invecchiamento della durata di tre anni, il Porto è considerato “standard”. I vini che vengono invecchiati più a lungo sono invece inclusi in una classificazione speciale, sia per via della loro qualità superiore, sia per il fatto che sono stati ottenuti frequentemente da uve di annate ritenute eccezionali. I vini speciali appartengono alle tipologie Reserva, Tawny invecchiati, Vintage, LBV, Crusted e, più raramente, Colheita.

  • Porto

  • Fra i vini liquorosi più conosciuti, se non il più famoso in assoluto, il Porto riveste un’importanza eccezionale nel panorama dei vini mondiali. Unico come il territorio dal quale proviene, il vino Porto è contraddistinto da un sapore inconfondibile, ed apprezzabile in svariate tipologie commerciali.

    Scopriamo quindi come viene prodotto il Porto, la sua storia affascinante e le varietà presenti sul mercato.