Liquorosi e dolci - articoli in archivio

  • Zibibbo

  • Tipico prodotto dell’isola di Pantelleria, lo Zibibbo è un vino profumatissimo e dal sapore eccezionale che richiama alla mente i colori e le atmosfere del Mediterraneo. Data la scarsità del territorio coltivato e le sempre maggiori difficoltà incontrate dai produttori, si tratta di un vino che ormai sta diventando sempre più una rarità.

    E, come tale, merita di essere apprezzato in tutte le sue sfaccettature: non solo per la sua grande qualità, ma anche per via del fatto che viene prodotto da una vera e propria “agricoltura eroica”, capace di sopravvivere nei secoli in una terra arida e difficile.

  • Passito di Pantelleria

  • “L’oro giallo di Pantelleria”: ecco come viene definito il vino prodotto in questa splendida isola mediterranea, e che racchiude in sé i profumi di questa terra magica. Dolce e aromatico, profumato e intenso, il Passito di Pantelleria è un’eccellenza dei vini prodotti nell’isola, e rappresenta una vera e propria elite nel panorama dei passiti italiani.

    Scopriamo insieme le caratteristiche di questo vino che tutto il mondo ci invidia.

  • Vin Santo del Chianti

  • Fra i più famosi vini liquorosi in assoluto, il Vin Santo è un classico del patrimonio enologico italiano. Profumatissimo e dolce, dal sapore intenso e dal colore brillante, il Vin Santo del Chianti nasce in Toscana mediante un procedimento esperto che rappresenta un vero e proprio patrimonio di sapienze antiche.

    Scopriamo dunque le caratteristiche e le peculiarità di questo vino apprezzato sia dal semplice consumatore che dal palato più esperto.

  • Vermouth

  • Il Vermouth è uno fra i più popolari vini liquorosi aromatizzati; conosciuto anche come Vermut, è originario del Piemonte e rappresenta la base per numerosissimi aperitivi. Ecco dunque una guida su questo prodotto tradizionale che, nonostante il nome possa trarre in inganno, è italiano al 100% sia per invenzione che per produzione.

    Storia del Vermouth

    Il Vermouth è uno fra i pochi vini la cui origine può essere fatta risalire ad una data ben precisa: correva infatti l’anno 1786, e i fatti si svolsero in una liquoreria di Piazza Castello (allora Piazza della Fiera) nel centro di Torino. Il proprietario di questa bottega era un certo signor Marendazzo, che nella storia non ebbe altro merito oltre ad aver preso con sé il suo aiutante di bottega, un biellese di nome Antonio Benedetto Carpano: fu proprio quest’ultimo che, poi, passò alla storia come ”inventore” ufficiale del Vermouth.

  • Marsala

  • Fra i più famosi vini italiani, il Marsala è ovunque apprezzato per le sue inconfondibili caratteristiche organolettiche e per la sua estrema versatilità. Consumato come aperitivo o in accompagnamento al dolce, utilizzato per la preparazione di pietanze o servito durante i pasti, il Marsala regala sensazioni uniche in qualsiasi modo venga utilizzato. Ecco dunque una guida al famosissimo vino siciliano che tutto il mondo ci invidia, e che è reputato fra i migliori vini liquorosi a livello internazionale.

    Origine

    Il Marsala è un vino liquoroso prodotto in Sicilia, la cui fama globale si deve attribuire all’inglese John Woodhouse che nel 1773, a causa di una tempesta, fu costretto ad attraccare al porto di Marsala mentre era in navigazione per Mazara del Vallo.